Predestinazione

image_pdfimage_print

Dio salva gli uomini in ogni tempo, ma nessuno di loro può prendere per se stesso l’onore di essere conformi all’immagine di Cristo, ma coloro che sono stati orientati da Dio: la Chiesa. E ‘Il corpo di Cristo che la multiforme sapienza di Dio si manifesta ai principati e le potestà in cielo, per lo scopo di cui rendere Cristo eminente tra molti fratelli come lui si rivela nella Chiesa (Ef 3:10 -11).


 

“Se dunque uno è in Cristo è una nuova creatura; le cose vecchie sono passate, ecco, tutte le cose sono diventate nuove” (2 Corinzi 5:17)

 

Il verbo Greco tradotto “predestinate” è προορίζω (proorizo), e significa “per decidere in anticipo” “Mark in anticipo”, “foreordain”.

Il termine serve per indicare condizione di sicurezza stabilita da Dio per l’eternità. Tutti coloro Che credono in Cristo come verità Del Vangelo sono nati di nuovo attraverso il seme incorruttibile (1 Pt 1,23), e quando vestita di imperitura, come sarà l’immagine espressa del Cristo glorificato “Carissimi, ora siamo figli di Dio, e tuttavia non manifestato ciò che saremo. Sappiamo però che quando egli appare saremo simili a lui; perché lo vedremo così come egli è” (1 Giovanni 3: 2).

L’uomo viene al mondo per volontà della volontà carne dell’uomo e del sangue portando in sé l’immagine di Adamo, l’uomo sulla terra (Giovanni 1:12; 1 Cor 15:48), e solo quando credono in Cristo si generano nuovi volontà di Dio secondo la verità del Vangelo, dunque, nuove creature, e quando va il rivestimento incorruttibilità, tutte le nuove creature hanno l’immagine di un uomo spirituale, che è il Cristo, il nuovo Adamo (1 Corinzi 15:48 -49).

Il termine predestinate è usata nel Nuovo Testamento per indicare la destinazione che è unico per uomini spirituali. I cristiani sono predestinati da Dio ad essere conformi l’immagine stessa di Cristo.

Dio stabilito in anticipo che Cristo avrebbe avuto il primogenito tra molti fratelli posizione, più eccellente condizione che l’Unigenito, assegnando coloro che fanno parte del corpo di Cristo per questo scopo “Per chi ha preconosciuti, li ha anche predestinati ad essere conformi all’immagine del Figlio suo, perché egli sia il primogenito tra molti fratelli” (Rm 8,29).

L’uomo Cristo era l’unigenito di Dio ha introdotto nel mondo a tutti come gli uomini ad essere misericordiosi Sommo Sacerdote (Ebrei 2:17) e potrebbero subire la morte per tutti (Eb 2,14).

Per essere ucciso e risorgere, Gesù è stato glorificato il primogenito dalla posizione morti, e ha assunto la posizione di primogenito tra molti fratelli, in quanto ha portato alla gloria di Dio molti fratelli (Eb 2,10).

Gloria Cristo è l’immagine di Dio (Eb 1: 3; Col 1,15), e ereditato gran nome Che è al di sopra di ogni altro nome (Filippesi 2: 9), e ha il capo del corpo, cioè, la chiesa , la pienezza di colui che si realizza interamente in tutte le (Ef 1,23). I cristiani girare riemerso con Cristo e sono membri del suo corpo, che è la Chiesa (Col 3: 1).

Non è ancora chiaro il modo in cui verranno salvati (1 Giovanni 3: 2), ma sappiamo che tutto sarà salvato come immagine del Cristo glorificato, in modo che questa gloria che sarà rivelata nel cristiana è la creazione geme come se nel dolore di consegna a causa della aspettativa in attesa della manifestazione dei figli di Dio (Rm 8,19 -21)

Quando vestita di immortalità e incorruttibilità (Rm 8,23), cioè, quando si va alla redenzione del corpo nel Rapimento della Chiesa, salvato in Cristo raggiungerà la condizione espressa da Dio registrata lì in Genesi: – “Facciamo l’uomo a nostra immagine, a nostra somiglianza” (Gen 1,26), perché lungo tutta generati da Dio secondo la verità del Vangelo sarà simile al Cristo glorificato, e ha, a sua volta, l’immagine espressa del Dio invisibile (Colossesi 1 : 19).

Lo scopo di Dio è eterno, e il vostro scopo per essere eterno riposo su se stesso, e non nelle sue creature, che sono stati creati, di conseguenza, non sono eterne, “noto a noi il mistero della sua volontà secondo il suo buon que propusera piacere in sé … “ (Ef 1: 9).

E qual era questo scopo stabilita ‘stesso’? Rendere L’unigenito Figlio primogenito tra molti Fratelli come Lui in modo Che in ogni cosa Che abbia il primato “Secondo il disegno eterno che ha in Cristo Gesù, nostro Signore” (Ef 3,11); “Per quelli che ha preconosciuti, li ha anche predestinati ad essere conformi all’immagine del Figlio suo, perché egli sia il primogenito tra molti fratelli” (Rm 8,29; Col 1,18).

Anche se molti bambini sono stati presi do Cristo per La gloria di realizzare il disegno eterno (Ebrei 2:10), lo scettro del proposito di Dio è il Cristo, cioè, il suo scopo è stato istituito in se stesso (Ef 1: 9 ).

In Figlio di corpo carne Dio ha riunito tutte le cose (Col 1,20 -22), e Dio lo esaltò (Fil 2, 9), sottoponendo tutto ai suoi piedi e, sopra ogni cosa (Col. 1: 23), è stata costituita anche come capo della Chiesa, il primogenito tra molti fratelli (Ef 1,22).

E ‘necessario capire in che misura la gloria della Chiesa come corpo di Cristo, poiché Cristo è stato messo sopra di ogni principato, dominio, autorità, potere, ecc, e, soprattutto, è stato messo a capo della Chiesa, in modo che la chiesa sarà sopra di ogni principato, dominanza, autorità, potere, etc. “Dopo aver illuminato gli occhi della vostra mente, affinché sappiate qual è la speranza della sua vocazione, e ciò che la ricchezza della sua eredità nei santi, e qual è la straordinaria grandezza della sua potenza verso di noi credenti, secondo l’efficacia della sua potenza, che ha battuto in Cristo, quando lo risuscitò dai morti e lo fece sedere alla sua destra nei cieli sopra ogni principato, e la potenza, e forza, e signoria e di ogni nome che si possa nominare non solo nel secolo presente ma anche in quello successivo; e tutto hai posto sotto i suoi piedi, e su tutte le cose è il capo della chiesa, che è il suo corpo, la pienezza di colui che si realizza interamente in tutti” (Ef 1, 18-23).

In eternità, prima che il mondo fosse, Dio ha stabilito che la sua parola debba essere esaltato sopra ogni cosa (Sal 138: 2), e Cristo è stato esaltato, perché da inserire nella sua gloria è diventato molto alto e sublime (Is 52: 14).

Per fare di Cristo Il primogenito sarebbe necessario produrre molti fratelli. Per rendere La testa, un corpo, La chiesa sarebbe necessario.

E ‘stato tenuto conto delle finalità di cui AL Cristo che Dio salva i discendenti di Adamo attraverso la predicazione del Vangelo, per coloro che credono hanno il diritto di diventare figli di Dio (Giovanni 1:12).

Il perso nel peccato è annunciata la salvezza nel nome di Cristo, come quelli che mangiano la carne e bere il sangue di Cristo diventano partecipi di Cristo, i membri che è, sono fatti del corpo di Cristo.

Coloro Che sono salvati attraverso il vangelo sono chiamati con una vocazione santa, che è, a seconda dello scopo stabilita in Cristo prima che il mondo fosse “Chi ci ha salvati e ci ha chiamati con una vocazione santa, non secondo le nostre opere, ma secondo il suo scopo e grazia, che ci è stata data in Cristo Gesù prima che il mondo fosse” (2 Tm 1, 9).

Essendo in Cristo, cioè, una nuova creatura, il cristiano è predestinati ad essere conformi all’immagine di Cristo, che effettua lo scopo di Dio in Cristo, per renderlo primogenito tra molti fratelli, la testa molto sublime del corpo .

La vocazione in Cristo è stata fondata nel eternità in base allo scopo stabilita in Cristo, in modo che concedere la grazia della nuova creatura parteciperà questo scopo in essere figli o membri del corpo è la grazia che non segue le nostre opere.

L’apostolo Paolo mostra Che il corpo di Cristo che pianta e chi irriga non c’è differenza, anche se ognuno riceverà individualmente il proprio premio secondo il suo lavoro “Ora che le piante e colui che le acque sono uno: e ogni uomo riceve la loro ricompensa secondo il suo lavoro” (1 Corinzi 3: 8).

Questo significa che ogni cristiano sarà ricompensato secondo il bene e il male che ha fatto nel corpo (1 Cor 03:13 -14; 1 Cor 09:17; 2 Cor 5,10; Col 3,24), ma la grazia di essere considerato come un figlio di Dio, per essere in Cristo Gesù è la grazia, che ci è stata data in Cristo Gesù prima che il mondo ha cominciato a causa dello scopo che Dio ha in Cristo.

La vocazione secondo il disegno di Dio fondata in Cristo prima che il mondo fosse è premio che viene dato solo a coloro che sono in Cristo, cioè, nuove creature generate sempre secondo la parola di verità “, premere verso il segno per il premio della vocazione di Dio in Cristo Gesù” (Fil 3,14).

Non si può confondere la chiamata evangelica alla vocazione, secondo il disegno eterno, per la vocazione, secondo il disegno eterno è per un gruppo specifico di persone (tutti i credenti in Cristo), mentre la chiamata del Vangelo è universale (molti) e si rivolge a tutti perduto a causa della disobbedienza di Adamo, ma ha perso che soddisfano la chiamata sono pochi (Mt 7,14), da qui il fatto che pochi in condizione prescelta “perché molti sono chiamati, ma pochi eletti” (mt 22,14).

Circa la chiamata universale del Vangelo l’apostolo Paolo dice: “Per il quale abbiamo ricevuto la grazia dell’apostolato, per aobediência la fede fra tutte le nazioni per nome, tra i quali sono anche voi la chiamata di Gesù Cristo” (Rm 1: 5).

La necessità di obbedienza alla parola della fede è proclamata a tutte le nazioni (Atti 15:14 -17), e fra tutti i popoli cristiani sono chiamati da Gesù Cristo. Dopo aver ascoltato il messaggio evangelico di salvezza e credevano in Cristo, i cristiani cominciarono a ‘essere in Cristo’, cioè, nuove creature sono state fatte “In lui anche voi, dopo aver ascoltato la parola della verità, il vangelo della vostra la salvezza; e, dopo aver anche creduto, siete stati sigillati con lo Spirito Santo della promessa” (Ef 1,13).

La salvezza in Cristo è l’invito si estende a tutti gli uomini di tutte le nazioni e, mentre si dice oggi: “Guardate a me ed essere salvato, tutti i confini della terra, perché io sono Dio, e non c’è altri” (Is 45:22); “Porgete l’orecchio e venite a me: sentire, e la vostra anima vivrà, perché con te farò un patto eterno, le misericordie impresa di David si dà” (Is 55: 3); “(Poiché egli dice, io ti ho esaudito in un tempo accettabile e vi ha aiutato nel giorno della salvezza, Ecco, ora è il tempo accettato, ecco ora il giorno della salvezza)” (2 Corinzi 6: 2).

Hanno la vocazione, secondo il disegno eterno ha avuto luogo in eterno, prima che il mondo fosse (2 Tim 1: 9). In eternità è stato istituito Cristo preminente tra molti fratelli, sopra ogni cosa il capo della Chiesa “e lui è il capo del corpo, cioè della Chiesa che è il principio, il primogenito dai morti, che in tutto ciò che può avere la preminenza” (Col. 1:18).

Per portare a termine il suo proposito, Dio creò Adamo, il primo uomo dopo l’immagine di colui che doveva venire, l’uomo Cristo Gesù (Romani 5:14).

Satana, a sua volta, si rese conto che Dio avrebbe dato all’uomo una posizione superiore agli angeli, la posizione come l’Altissimo, ha portato arriva ad essere in una posizione al di sopra degli altri angeli (Isaia 14:14).

La posizione che Satana ambita, Gesù Cristo risuscitato dai morti per raggiungere, dal momento che soddisfatto somiglianza dell’Onnipotente, l’immagine espressa di Dio (Sal 17,15).

Tutti coloro che credono in Cristo, morto, sono sepolti e riemergere con Cristo una nuova creatura a somiglianza della sua risurrezione (Romani 6: 5), e non hanno altra destinazione che non è secondo l’espressa immagine di Cristo, affinché egli sia il primogenito tra molti fratelli e, sopra ogni cosa il capo della chiesa.

Tutti i cristiani sono già glorificato (Giovanni 7:22; Rm 8,17; Rm 6: 4 -5), come già sollevato con Cristo (Col 3: 1) e sono seduti con Cristo nei luoghi celesti (Efesini 1: 3; Efesini 2: 6; Eb 4: 3).

Durante il pellegrinaggio del credente di tempo, tutti sono stimolati a rimanere in questa grazia e crescere nella conoscenza del Vangelo, in modo che attraverso la conoscenza giunge alla misura della statura di Cristo – Perfect Man – anche se tutti in Cristo sarà in grado di l’eredità dei santi nella luce “Finché arriviamo tutti all’unità della fede e della conoscenza del Figlio di Dio, a un uomo perfetto, nella misura che conviene di Cristo” (Ef 4,13; Col 1,12).

E ‘la redenzione del corpo che il credente si conformerà con l’immagine del Cristo risorto. Si applica solo quando il mortale rivesta immortalità e ciò che è incorruttibile avrà rivestito immortalità, cosa succederà con il rapimento della chiesa (Romani 8:23).

Il termine greco tradotto “predestinate” è usato dall’apostolo Paolo in Romani in connessione con l’immagine di Cristo, che è Cristo, il primogenito tra molti fratelli (Rm 8,29).

Nella lettera agli Efesini, l’apostolo Paolo usa lo stesso termine per ricordare ai cristiani che sono stati benedetti con benedizioni spirituali sono in Cristo, cioè, perché sono nuove creature.

Una di queste benedizioni è la ‘predestinazione’ dei cristiani, perché sono in Cristo, che li rende figli di Dio per adozione (Ef 1: 4). Perché sono nuove creature, i cristiani sono stati fatti un patrimonio, perché la condizione simile al Figlio di Dio che erano predestinati risultati in lode della gloria di Dio (Ef 1:11 -12).

La vocazione Che poggia sui membri del corpo di Cristo, per essere conformi all’immagine di Cristo è sovrano e irrevocabile perché nell’eternità Dio impostato prima di ogni cosa, che Cristo era preminente, il capo del corpo, tutti di che erano gloria volontà condotta attraverso Cristo sarebbe essere come Lui.

Dio salva gli uomini in ogni tempo, ma nessuno è stato predestinato ad essere conformi all’immagine di Cristo, ma coloro Che sono stati orientati da Dio: la Chiesa. E ‘il corpo di Cristo che la multiforme sapienza di Dio si manifesta ai principati e le potestà in cielo, per lo scopo di cui rendere Cristo eminente tra molti fratelli come lui si rivela nella Chiesa (Ef 3:10 -11).

Mentre nell’eternità Dio sovranamente e irrevocabilmente predestinati coloro che al momento chiamato oggi ad accettare la salvezza che Cristo offre di essere il più l’immagine esplicita del Cristo glorificato nel tempo presente, che si chiama oggi, attraverso i loro ambasciatori, che è la Chiesa, Dio chiama i perduti che riconciliare con Dio “Ora dunque facciamo da ambasciatori per Cristo, come se Dio ci pregò Ora vi esortiamo, quindi, per Cristo, siate riconciliati con Dio” (2 Corinzi 5: 20); “(Poiché egli dice, io ti ho esaudito in un tempo accettabile e vi ha aiutato nel giorno della salvezza, Ecco, ora è il tempo accettato, ecco ora il giorno della salvezza)” (2 Corinzi 6: 2).

Coloro Che perseverano in Cristo sono predestinati ad essere conformi all’immagine del Cristo glorificato “Se, infatti, a terra e saldi nella fede, e non fatevi rimuovere dalla speranza del vangelo che avete udito, che fu predicato a ogni creatura che è sotto dal cielo, di cui io, Paolo, sono stato fatto ministro” (Col 1,23).

Mentre coloro Che sono ‘in Cristo’ (nuova creazione) sarà come il Figlio dell’immagine di Dio risorto, di essere ‘in Cristo’ è necessario per raggiungere la salvezza perso obbedire Cristo oggi “Ed è finito, è diventato il autore di salvezza eterna per tutti coloro che gli obbediscono” (Eb 5: 9).

Mentre la benedizione di essere conformi all’immagine di Cristo è irrevocabile coloro che sono in Cristo, la grazia della salvezza attraverso l’obbedienza al Vangelo può essere prevenuto “Ye ha ben gestito, che ha fatto si che ostacolare voi non dovrebbe obbedire alla verità?” (Gal 5: 7).

Diversamente l’idea prolata dai calvinisti e arminianistas, La Bibbia mostra che nessuno viene al mondo predestinati alla salvezza, per tutti sono concepiti nel peccato (Salmo 51: 5), e deve obbedire la forma della dottrina proclamata da Cristo e gli apostoli “Ma grazie Dio vi erano schiavi del peccato, di tutto cuore ubbidito la forma di insegnamento che vi è stato consegnato” (Rm 6,17; Rm 10, 8).

Solo dopo aver ascoltato La parola della verità, il vangelo della salvezza, e aver creduto in Cristo che l’uomo è salvato “Chi voi anche di fiducia, dopo aver sentito la parola della verità, il vangelo della vostra salvezza; e, dopo aver creduto anche, siete stati sigillati con lo Spirito Santo della promessa” (Ef 1,13); «Che se confessi con la tua bocca il Signore Gesù, e credi nel tuo cuore che Dio lo ha risuscitato dai morti, sarai salvato” (Romani 10: 9).

Nessuno è nato secondo La carne predestinati alla salvezza, ma è necessario per ascoltare il messaggio della salvezza e credono in Cristo, come dice la Scrittura, decidendo per Cristo durante il tempo accettabile: oggi, perseverando sino alla fine credendo “Chi crederà e sarà battezzato sarà salva: ma chi crede non sarà condannato” (Marco 16:16; Eb 3: 6 e 14).

Solo predestinati coloro Che amano Dio, cioè, chi ha obbedito AL Vangelo, solo per coloro Che osservano i comandamenti di Dio è credere in Cristo sono chiamati ad essere come l’espressa immagine di Cristo, ai fini di questa vocazione è Che Cristo è il primogenito tra molti fratelli come lui “E noi sappiamo che tutte le cose cooperano al bene di coloro che amano Dio, i quali sono chiamati secondo il suo disegno” (Romani 8:28); “Chi ha i miei comandamenti e li osserva, è che mi ama e chi mi ama sarà amato dal Padre mio e anch’io lo amerò e mi manifesterò a lui” (Giovanni 14:21; 1 Giovanni 3:23) .

Solo coloro Che in precedenza diventano uno con Cristo (nota) attraverso il vangelo sono predestinati ad essere conformi all’immagine di Cristo “Per chi ha preconosciuti, li ha anche predestinati ad essere conformi all’immagine del Figlio suo, perché egli sia il primogenito tra molti fratelli” (Rm 8,29); “Dio è fedele, dal quale siete stati chiamati alla comunione del Figlio suo Gesù Cristo, nostro Signore” (1 Cor 1: 9).

Il verbo Greco tradotto ‘sa’ non dice ‘conoscere’, prima di parlare di intima comunione, ad essere un solo corpo con Cristo “Così, pur essendo molti, siamo un solo corpo in Cristo, e individualmente siamo membra gli uni l’altro” (Rm 12, 5); “E chi osserva i suoi comandamenti in lui ed egli in lui. E da questo sappiamo che egli dimora in noi: dallo Spirito che egli ci ha dato” (1 Gv 3,24).

La chiamata alla comunione promuove Figlio di salvezza nel momento in cui viene chiamato oggi, dal momento Che la vocazione a essere conformi all’immagine di Cristo ha avuto luogo in eterno secondo lo scopo che Dio ha in se stesso, per rendere il Cristo glorioso e sublime molto tra molti fratelli come lui.

 

Articolo Originale: Predestinação

Claudio Crispim

Nasceu em Mato Grosso do Sul, Nova Andradina, em 1973. Aos 2 anos, sua família mudou-se para São Paulo, onde vive até hoje. O pai ‘in memória’ exerceu o oficio de motorista de ônibus coletivo e a mãe comerciante, ambos evangélicos. Claudio Crispim cursou o Bacharelado em Ciências Policiais de Segurança e Ordem Pública na Academia de Policia Militar do Barro Branco e, atualmente exerce a função de Capitão da Policia Militar do Estado de São Paulo. É casado com Jussara e é pai de dois filhos, Larissa e Vinícius. É articulista do Portal Estudo Bíblico (www.estudosbiblicos.org), com mais de 360 artigos publicados e distribuídos gratuitamente na web.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Skip to content